STORYTELLING ACTIVITIES

Max dirige l’Area Cinema e New Media dell’Istituto Europeo di Design di Roma ed è lecturer/professor presso la Scuola Holden di Torino. Esperto di storytelling, tiene seminari, presentations e masterclass in Italia e in Europa sui temi della transmedialità e del “racconto aumentato e interattivo”. Le attività legato e allo storytelling lo vedono anche membro della Giuria del Premio Solinas Experimenta dedicato alle nuove forme di narrazione, comitato editoriale del Festival Cartoons on the bay per l’area Cross-media e responsabile Cinema e Stoytelling del Festival del fumetto, dell’animazione e dei Games ROMICS. E’ consulente per broadcaster, case di produzione e distribuzione cinematografica e associazioni di categoria pubbliche e private legate al mondo dell’entertainment e dei new media.

Transmedia Storytelling compie un anno e passa da Feltrinelli a Maggioli Editore

Il 2012 è stato l’anno del transmedia in tutto il mondo, e nel 2013 il racconto nei “media incrociati” ha compiuto 40 anni. Nove blockbuster su dieci tra i maggiori successi internazionali delle ultime stagioni sono opere transmediali (Harry Potter, Twilight, The Hobbit, Assassin’s Creed, Il Cavaliere Oscuro, Spiderman, Star Wars, Lost, The Avengers). E la storia non cambia se si passa dal cinema ai videogames, alle serie tv, ai comics, alle news o alle campagne di advertising dei più importanti brand mondiali (Coca Cola, BBC, Nike…). Noi siamo già, il pubblico delle narrazioni transmediali. E fare transmedia significa raccontare storie su più mezzi di comunicazione creando grandi progetti di storytelling e comunicazione”. Preceduto da un’edizione adottata in diverse università negli USA, “Transmedia Storytelling e Comunicazione” è un saggio e un manuale insieme, che esplora per intero la catena industriale della creazione di progetti transmediali: dalla costruzione della storia alle tecniche di storytelling, dalla scelta delle piattaforme alla promozione e distribuzione di contenuti. Le tecniche e gli standard internazionali sono presentati con oltre 60 esempi di successo e con le voci di sei tra i transmedia producer più importanti al mondo (Jenkins, Gomez, Norrington, Srivastava, Weiler, Dena). Un libro dedicato agli autori e ai fan dei new media e del cinema, ai creativi dell’advertising e della comunicazione, ai professionisti del marketing e ai producer della nuova televisione, ai game designer e agli esperti dei social network, agli studenti e ai ricercatori dei media, dei processi culturali e delle nuove frontiere della scrittura creativa [M. Giovagnoli, Transmedia. Storytelling e comunicazione, Apogeo/Maggioli, pp. 224, Euro 15].

Chair @ Cinema & New Media, Istituto Europeo di Design, Rome

Starting from october 2013, Max Giovagnoli is the new Cinema and New Media Area Coordinator at Istituto Europeo di Design in Rome, Italy. The School manages four Bachelor of Arts (Interaction Design, CG Animation, Filmmaking, Sound Design), ten Specialization Courses focusing on all the main assets of the movie and digital media industry (screenwriting, movie production, marketing & sales for cinema and new media, soundtrack composer, videogame design and development, visual effects specialist, filmmaker, documentary and webdoc, 2d Paperless Cartoon Animation, 3D Artist) and four Master (Transmedia Producer, Stylist for media and Cinema, Writing for series and webseries, Storytelling). Based in the centre of Rome, the School is partner of some of the most important events and stakeholders in Italy and Europe. Some of the teachers of the school has been awarded with an Oscar, a Golden Bear or a Golden Palm in the most important festivals in the world in the last years.
Here, the official trailer of the school and its website. Here the link to the official fanpage on facebook. And here, for info about the Master in Transmedia Producer, starting next january in Rome and addressed to filmmakers and authors of fictions, websites, comics, movies and videogames (and professionals working in the marketing and communication fields who want to realize advertising campaigns and promotions based on complex creative universes addressed to the multiple audiences of the digital media).

Nasce il primo Master in Transmedia Producer

Partirà a gennaio 2015 il primo Master in Transmedia Producer che coordino per l’Area Cinema e New Media dell’Istituto Europeo di Design di Roma. Il transmedia producer è uno storyteller e un maker, un digital artist e un autore di esperienze multiplatform per l’intrattenimento, la promozione, l’arte e le performance.Come autore progetta e trasforma idee creative in campagne che contaminano i linguaggi dei diversi media. Come producer sa realizzare contenuti condivisibili su più piattaforme (cinema, tv, web, mobile, comics) e sa promuoverli su diversi device (app, social network, games).Come art director, immagina e coordina le diverse declinazioni di un brand trasformandole in esperienze interattive. Come entrepreneur, infine, sa operare in autonomia per la ricerca di partnershipe finanziamenti in ambito internazionale. Il master è dedicato a filmmakers e autori della pubblicità e del web, del cinema, dell’arte e dello spettacolo, del computing e dell’informatica. Sound designer, video designer, media designer, cg animator e information architect sono alcuni dei profili in ingresso che possono giovarsi da subito dell’impostazione laboratoriale avanzata offerta dalla didattica. La prospettiva progettuale e strategica del transmedia storytelling si rivolge allo stesso tempo ai professionisti del marketing e della comunicazione, orientati verso la realizzazione di campagne di advertising e promozione basate su universi creativi complessi e sulle multiple audience dei media digitali. I moduli in: Interaction Design, Interface Design, Video & Sound Prototyping e in Transmedia Storytelling sono tutti orientati al lavoro su progetti multipiattaforma rivolti all’intrattenimento, alla comunicazione, all’informazione e alla promozione artistica e culturale. Un quinto modulo, più breve, è dedicato alla ricerca di fondi internazionali e alla creazione d’impresa. La didattica è articolata in moduli che combinano l’attività progettuale con il laboratorio e il lavoro in team. Ognuno dei cinque moduli del corso è finalizzato alla realizzazione di un project work. Le lezioni prevedono incontri con protagonisti del mercato, partnership con eventi italiani del settore e l’analisi dei maggiori successi mondiali della transmedialità. Il master ospiterà mensilmente workshop e lectures di professionisti, di broadcaster e major del panorama internazionale. La didattica prevede l’elaborazione finale di un project work finalizzato a produzioni interattive multiplatform. Il Master è inserito nell’offerta didattica dell’Area Cinema e New Media di IED Roma, che ha al suo attivo partnership con: Warner Bros Pictures International Italia, Universal Pictures International Italy, Lucky Red, Cinecittà World, MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo, The Walt Disney Family Museum, Cubovision, Cartoons on the Bay [Rai], Romics, Festival Internazionale del Film di Roma, Rome web fest, Global Game Jam, Red Bull, M2 Pictures.

Qui, il trailer officiale del master

Movie Area Responsible di ROMICS – Max Giovagnoli

A due anni di distanza dal mio incarico come Movie Area Responsible, il movie village di ROMICS è diventato ormai grande. Con i ROMICS d’oro consegnati a Frank Miller e Robert Rodriguez in un incontro dedicato ai fan del festival, e con l’anteprima riservata di Maze Runner. Il labirinto il giorno dopo la chiusura dell’edizione di ottobre, ROMICS esce anche dalla fiera di Roma e contamina il territorio nazionale. Gli eventi lanciati con contest sul sito e sui social network, anche grazie alla media partnership con comingsoon.it e screenweek.it, rendono ormai i visitatori del festival il pubblico preferito dalle major e dalle case di produzione e distribuzione indipendenti italiane e internazionali. Il grande cinema ‘di genere’, i film più attesi su supereroi e beniamini della fantascienza, del fantasy e dell’horror internazionale sono protagonisti di spettacolari preview (da Hunger Games – Il canto della rivolta Parte I. a Boxtrolls – Le scatole magiche, da Dracula Untold a Maze Runner. Il labirinto, da Exodus a I pinguini di Madagascar, da Doraemon a I cavalieri dello zodiaco, da Tutto può cambiare a Sin city 3D: una donna per cui uccidere, da Guardiani della galassia a Big Hero 6). La nuova area kids ospita i costume character originali di Boxtrolls: le scatole magiche e due grandi photocall per I Pinguini di Madagascar e Guardiani della galassia. Tre grandi incontri completano gli approfondimenti per fan e community presenti nel programma del festival. “Nasce un nuovo supereroe italiano: Il ragazzo invisibile”, dedicato al film di Gabriele Salvatores, “Altri libri, altri mondi: Hunger Games, Maze Runner e Fallen” dedicato alla creazione di saghe distopiche tra editoria e cinema, e “Sin City Italia”, memoir dell’esperienza vissuta dai fan di ROMICS in compagnia di Frank Miller e Robert Rodriguez insieme agli studenti dello IED di Roma. L’edizione autunnale di ROMICS regala anche un’ultima sorpresa, tuttavia. Dopo l’esperimento della scorsa edizione con Oculus di M2Pictures, il cinema entra nel padiglione da 3000 posti con proiezioni integrali riservate, con Sin City 3D: una donna per cui uccidere e, per l’home video, con la proiezione del film e l’anteprima dei contenuti extra del DVD-Blu ray X-Men giorni di un futuro passato. ROMICS si conferma in questo modo anche ad ottobre il “primo festival transmediale italiano dedicato alla fanculture” ed evento leader in Italia nel dare corpo, voce e anima ai grandi colossal cinematografici ispirati a fumetti e romanzi, all’animazione e ai videogames.

Sin City: una donna per cui uccidere

In occasion of the italian launch of the film Sin City: a dame to kill for”, directed by Frank Miller and Robert Rodriguez, Max Giovagnoli coordinated a transmedia project projected and developed by 16 talented media, video and sound designers, who created the official italian website of the movie, three viral videos, two teaser trailer in motion graphics and CG Animation, Artwork for social media campaign, a game app and two videomapping project. The project was partnered by Lucky Red and IED Roma, and edend with a reserved encounter with Mr Miller and Robert Rodriguez in Rome. The focus of the campaign was to spread Miller’s imagery and the sotryworld of the film, creating an italian Sin City with landscapes, characters and viral videos shared on social networks and in the real world.